Italia

Ballottaggio a Ostia: pattuglie in borghese nei seggi

MINNITI: SARANNO UNA PRESENZA DISCRETA

Ballottaggio a Ostia: pattuglie in borghese nei seggi

  • – di Redazione Online
La riunione  del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica a Ostia, alla presenza di Minniti e Raggi
La riunione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica a Ostia, alla presenza di Minniti e Raggi

Agenti in borghese per sorvegliare i 183 seggi in occasione del ballottaggio di Ostia di domenica prossima. In campo anche Digos e Squadra mobile. È questa la decisione del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza, che si è svolto questa mattina nella sede del Decimo Municipio di Roma. All’incontro hanno partecipato il ministro dell’Interno Marco Minniti, il questore di Roma Guido Marino, il prefetto Paola Basilone, il commissario di Ostia Domenico Vulpiani, la sindaca della Capitale Virginia Raggi e i vertici delle forze dell’ordine.

L’esercito vigila sul deposito delle schede
Secondo il piano di prevenzione, le forze dell’ordine in borghese aiuteranno gli agenti che già presidiano i seggi, con una «presenza discreta», ha spiegato Minniti. Una maggiore vigilanza sarà riservata ai seggi del litorale e di Nuova Ostia, feudo del clan Spada. L’esercito vigilerà sul deposito delle schede. In lizza i candidati di M5s e Fdi-centrodestra. Giorgia Meloni, leader di FdI, è certa che non ci saranno problemi perché, ha sottolineato, «non è una favela». Meloni ha criticato i Cinque Stelle: «Il movimento ha candidato personaggi che strizzano l'occhio agli Spada». La sindaca di Roma Virginia Raggi ha fatto un invito al voto: «È prova di democrazia».

Ostia, Minniti: "Vigilanza seggi, impediremo qualsiasi condizionamento"

In campo anche Digos e Squadra mobile
Il piano di sicurezza contenuto in un’ordinanza di servizio, firmata dal Questore Marino, in contatto con il Prefetto Basilone e sulla base di quanto emerso nel comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica di questa mattina, si sviluppa sulla base di quattro settori d’intervento. Il focus informativo è garantito dalla Digos e dalla Squadra Mobile, in collaborazione con la sezione specializzata del commissariato Lido, al fine di acquisire, per tempo, ogni informazione utile alla predisposizione dei servizi di polizia.

Agenti in borghese nei seggi
Pattuglie in borghese integreranno la vigilanza ai seggi, a partire dalle prime ore di domenica. La gestione dell’ordine pubblico è affidata al dirigente del commissariato e, così, anche la direzione di tutti i servizi di ordine pubblico per gli eventi in programma in settimana e che si concluderanno con le due iniziative di chiusura della campagna elettorale nella serata di venerdì. È previsto l'impiego di personale specializzato nella gestione della folla, bonifiche dei luoghi e acquisizione prima, durante e dopo le manifestazioni, di immagini da parte della Polizia Scientifica. Per il controllo del territorio, è stata disposta un’intensificazione del piano coordinato di controllo, con l’utilizzo delle unità cinofile e del Reparto Prevenzione Crimine.

© Riproduzione riservata