Motori24

Dossier Hyundai si allea con Cisco nelle auto connesse

    Dossier | N. 51 articoliSpeciale Ces 2018, così la tecnologia cambia l'automobile

    Hyundai si allea con Cisco nelle auto connesse

    Hyundai ha siglato con Cisco una alleanza tesa allo sviluppo di nuovr  tecnologie dedicate alla iprossima generazione di in-vehicle networking. 

     L"obiettivo di commercializzare nuove auto iper-connesse a partire dal 2019. La collaborazione tra Hyundai e l’azienda leader mondiale dell’industria informatica si focalizza sullo sviluppo di nuove soluzioni in grado di fare fronte alle future necessità di gestione di dati delle automobili, che aumenteranno in modo esponenziale con la guida autonoma e le altre esigenze di connettività.

    Le due aziende lavoreranno insieme per abbandonare l’utilizzo dei sistemi CAN (Controller Area Network), a favore del protocollo di comunicazione Ethernet, che vanta velocità di elaborazione fino a 1 Gbps. Il software supporta inoltre il controllo integrato dei dati, che permette un’espansione flessibile delle connessioni per la gestione di grandi pacchetti di dati ricevuti in contemporanea dai diversi componenti della vettura.

    A partire dal 2016, Hyundai e Cisco hanno lavorato allo sviluppo della nuova piattaforma Software Defined Vehicle (SDV) che garantisce un alto livello di sicurezza nell’accesso dei dati del veicolo, utilizzando la prima generazione di architettura a 1Gbps e Automotive Ethernet con QoS (Quality of Service) per ottimizzare la larghezza di banda della connessione e maggiori capacità.

    La piattaforma Software Defined Vehicle (SDV) è un network interno al veicolo che apre la strada a tecnologie adattive, offrendo al contempo una maggiore sicurezza, collegamenti di rete end-to-end e servizi ad alta velocità.

    Attraverso il lavoro con Cisco, la piattaforma per le auto iper-connesse di Hyundai sarà in grado di adattarsi alle innovazioni nelle comunicazioni vehicle to everything (V2X) per garantire esperienze di guida autonoma più sicure e consentire nuovi servizi di ‘smart traffic’: questo consentirà alla piattaforma di evolversi e collegare le auto a qualsiasi cosa, case, uffici, infrastrutture cittadine e altri veicoli.

    Nel corso degli anni Hyundai ha presentato numerose tecnologie per le auto iper-connesse – inclusi i sistemi ‘Hyundai Car Cloud’ e Connected Car Operating System (ccOS), e la piattaforma Connected Car Service Platform (ccSP) – e continuerà a studiare nuove importanti soluzioni nell’ambito delle tecnologie di connessione, guida completamente autonoma, gestione del traffico intelligente e hub di mobilità.

    © Riproduzione riservata